Cosa farei se iniziassi su Pinterest nel 2024

Se ti stai chiedendo come iniziare da zero su Pinterest nel 2024, sei nel posto giusto. Con l’evoluzione costante degli algoritmi e delle strategie di marketing online, è essenziale rimanere aggiornati sulle migliori pratiche per ottenere risultati tangibili su questa piattaforma visiva.

Per ogni content creator e blogger chi si rispetti Pinterest è diventata una necessità. E se non ne sei ancora convinto, puoi sicuramente approfondire scoprendo perché devi essere su Pinterest nel 2024 (spoiler: ti do 7 motivi, uno più valido dell’altro!).

Se tutto questo può sembrare tanto da gestire in autonomia, in questo articolo ti dico esattamente cosa farei se iniziassi da zero su Pinterest esplorando una serie di passaggi pratici e strategie efficaci che devi adottare per iniziare su Pinterest nel 2024 lavorando bene fin da subito.

Fai chiarezza sui tuoi obiettivi prima di iniziare su Pinterest

Pinterest eccelle nel portare traffico al tuo blog o sito web, rendendolo uno strumento potente per costruire la tua lista email, generare contatti e visualizzazioni e anche ottenere vendite passive.

Ogni Pin dovrebbe avvicinarti ai tuoi obiettivi principali: aumentare le vendite, generare più lead e avere un percorso ben strutturato per tutti gli utenti in entrata.

È per questo importante chiarire quali sono i tuoi obiettivi e perché hai deciso di usare Pinterest. Scegli la tipologia di contenuto e la strategia migliore per raggiungere in tuoi obiettivi. Assicurati quindi di pinnare solo contenuti che siano utili e funzionali al raggiungimento di questi obiettivi.

Potrebbe esserti utile approfondire, se già non l’hai fatto, il funzionamento dell’algoritmo di Pinterest: è infatti fondamentale sapere come funziona Pinterest per poterlo sfruttare al meglio.

Ricerca e utilizzo delle keyword più pertinenti

Le parole chiave sono l’ABC su Pinterest proprio perché si tratta di un motore di ricerca. Se stessi iniziando da zero il mio profilo Pinterest, il primo passo dopo aver identificato gli obiettivi sarebbe una ricerca approfondita delle parole chiave, prendendo in esame ogni parte del mio blog o del mio progetto.

Per questo la ricerca delle keywords è fondamentale per essere trovati su Pinterest. Puoi usare strumenti come Pinterest Trends, Pinterest Predicts e anche la barra di ricerca di Pinterest per identificare le keyword rilevanti nel tuo settore.

Andrai poi ad usare queste keywords nelle descrizioni delle bacheche e dei tuoi pin, e nel tuo profilo per migliorare la visibilità e raggiungere il tuo pubblico di riferimento.

Analisi dei risultati di ricerca, dei tuoi competitor e del tuo mercato di riferimento per individuare il tuo “pozzo senza fondo”

Come passo successivo, mi dedicherei a studiare i risultati di ricerca, i miei competitors e in generale il mio settore di riferimento. È infatti fondamentale sapere chi già sta lavorando nel mio mercato, come sta lavorando, che tipo di contenuto sta apportando e quali soluzioni propone.

Cercherei quindi gli argomenti su cui voglio pinnare e valuterei i risultati che mi propone Pinterest al primo posto. Cosa li rende unici? Perché si trovano al primo posto? Ancora più importante: c’è qualcosa che manca? Forse hai contenuti che possono rispondere a ciò che al momento manca su Pinterest.

Se riesci a trovare ciò che manca, avrai trovato il tuo “pozzo senza fondo”, che sarà la tua miniera d’oro perché potrai proporre i tuoi contenuti ad un pubblico che li cerca ma senza dover fare a gara coi competitor.

Creare un profilo Pinterest completo e ottimizzato

La creazione di un profilo Pinterest completo e ottimizzato è la base per iniziare a lavorare bene fin da subito sulla piattaforma nel 2024.

Dopo aver creato un account aziendale e aver verificato il tuo sito web, dovrai procedere lavorando su:

  • nome utente, facile da ricordare e che contenga la keyword principale del tuo progetto;
  • immagine profilo, che ti ritragga o rifletta il logo del tuo brand;
  • immagine copertina del profilo;
  • biografia, per comunicare chi sei e cosa offri sul tuo profilo Pinterest e non dimenticare di inserire anche qui delle keywords.

Per approfondire questo passaggio di ottimizzazione del tuo profilo Pinterest, puoi ascoltare questo episodio del mio podcast “A tutto Pinterest.

Disegna su misura una strategia di pubblicazione adatta e “sostenibile”

Cosa significa sviluppare una strategia “sostenibile”? In questo caso “sostenibile” non significa green, ma è da intendere nel senso di “fattibile”, ovvero che possa essere sostenuta e portata avanti nel corso del tempo, considerando l’economia generale del tuo lavoro.

Per questo dovrai disegnare una strategia di pubblicazione sostenibile che sia funzionale al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Ecco alcuni consigli:

  • usa Tailwind per creare e pianificare in anticipo i tuoi contenuti (se non conosci questo strumento, non disperare perché ho preparato una guida semplice a Tailwind che potrà aiutarti)
  • usa un planner che possa aiutarti a fare il tuo calendario editoriale: puoi prendere il planner stagionale per Pinterest
  • Pinterest è anche una community, quindi è importante essere attivo e interagire salvando, commentando e mettendo like ai contenuti altrui
  • non dimenticare di inserire nella tua strategia anche lo studio delle tendenze grazie al Pinterest Predicts, dei trend mensili e dei contenuti stagionali, grazie ai quali puoi perfino triplicare il traffico su Pinterest.

Vuoi un aiuto?

So che può sembrare molto da affrontare da sola, soprattutto se si tratta del tuo primo approccio alla piattaforma.

Ma non preoccuparti perché possiamo lavorarci insieme, posso aiutarti a cominciare da zero su Pinterest: scrivimi per richiedere un programma di studio personalizzato da portare avanti insieme!

Crea contenuti originali e di qualità

Dopo aver sviluppato il tuo calendario editoriale, è il momento di creare i tuoi contenuti, i pin standard e i pin idea.

Pinterest, come abbiamo detto, è una piattaforma visiva quindi i tuoi pin devono catturare l’attenzione ed essere accattivanti, chiari e di alta qualità. Ricorda sempre di sperimentare e fare dei test per capire cosa funziona meglio per il tuo pubblico.

In modo particolare, assicurati che i tuoi pin idea siano perfettamente ottimizzati affinché possano performare al meglio.

Guida pdf

Per creare dei pin idea che possano performare al meglio prendi la mia guida semplice ai pin idea.

 

  • più di 60 pagine
  • con screenshot, schemi ed esempi
  • super pratica grazie ai procedimenti step by step da replicare.

Monitora, analizza e adatta la tua strategia

Per completare il lavoro sulla tua strategia devi ricordare di analizzare su base mensile e poi anche su base tri/quadrimestrale l’andamento del tuo profilo monitorando i tuoi pin e le tue bacheche.

In base ai dati analitici potrai capire cosa funziona e cosa no, e quindi di conseguenza sarai in grado di adattare la strategia a quello che più funziona in quel preciso momento.

Passa ad una mentalità di lungo periodo: Pinterest è una maratona, non uno sprint

Infine, è importante fare uno switch di mentalità perché se c’è una cosa che ho imparato in questi anni di lavoro su Pinterest (dal 2017-2018) è che Pinterest è una maratona, non uno sprint.

È quindi fondamentale portare pazienza perché l’algoritmo favorisce l’impegno costante rispetto alle vittorie immediate – e questo è anche uno dei motivi per cui amo molto questa piattaforma! Questo tempo è necessario ed è un tempo “tecnico” perché i motori di ricerca hanno bisogno di tempo per indicizzare e posizionare i tuoi contenuti e per capire a chi dovrebbero essere mostrati.

Inoltre, ricorda che il tempo di vita di un pin è di circa 4 mesi, ai differenza di un post sui principali social media come Instagram, X e TikTok dove i post durano circa un paio di giorni. 

È importante quindi adottare una mentalità di lungo termine perché i risultati più consistenti arrivano con gli anni!

Per iniziare da zero su Pinterest nel 2024 ci vogliono impegno, pazienza e una strategia ben definita.

Seguendo i miei passaggi uno dopo l’altro potrai sicuramente porre le basi del tuo lavoro su Pinterest, ma se vuoi approfondire ti invito a iscriverti al mio corso online Pinqueen.

Questo corso, il primo in Italia dedicato alla crescita organica su Pinterest, offre approfondimenti, strategie avanzate e supporto personalizzato per aiutarti a massimizzare il potenziale della piattaforma.

Iscriviti ora a Pinqueen e trasforma il tuo profilo Pinterest in un motore di crescita per il tuo business – ti aspetto all’interno del corso!

Lezione gratuita

Ti bastano 7 passi easy-peasy per creare la tua strategia Pinterest e cominciare a far volare le views del tuo blog, lo sapevi? Comincia a guardare subito la lezione gratuita che ho preparato!

Vuoi studiare con me?

Pronta ad entrare nel magico mondo di Pinterest per studiarlo insieme? Che tu abbia bisogno di una guida o che tu voglia studiare in autonomia devi solo scegliere ciò che preferisci.

Gli ultimi articoli su Pinterest